In vacanza alle Seychelles

Le Seychelles rappresentano una meta turistica amata da coppie, famiglie e compagnie di amici in cerca di una location tranquilla in cui, volendo, ci si può divertire e svagare in tanti modi differenti. Ecco, dunque, quali sono i motivi per cui vale la pena di organizzare una vacanza in questa location.

Le spiagge

Non si può che iniziare dalle spiagge, bianche come il talco: ce ne sono così tante che si ha solo l’imbarazzo della scelta tra La Digue, Praslin e Mahè, che sono le tre isole più importanti.Anse Lazio e Beau Vallon sono i lidi più famosi, ma nulla vieta di andare alla scoperta di baie più nascoste e meno frequentate, tra granelli di sabbia candidi e massi di granito.

Il coco de mer

Alle Seychelles vale la pena di provare ed apprezzare i prodotti tipici del posto, come quel frutto strano che prende il nome di coco de mer, nato da una palma quasi unica al mondo, visto che cresce solo a Curieuse e Praslin. Un frutto abbastanza abbondante, il cui peso può superare i venti chili. Buon appetito!

La frutta

Ma non c’è solo il coco de mer per fare colazione o merenda alle Seychelles: la varietà di frutta che si trova da queste parti è straordinaria, tra colori e profumi che sono realmente irresistibili. Passeggiando per le strade, poi, è facile imbattersi in chioschi che propongono frullati preparati al momento.

Rilassarsi e divertirsi

Chi vuole rilassarsi alle Seychelles dedicandosi all’ozio più completo ha tutto il diritto di farlo, ma se si ha paura di annoiarsi le attività a cui dedicarsi non mancano, tra escursioni e camminate avventurose che consentono – tra l’altro – di rimanere sempre in forma.

Le spezie

Tornando alla cucina locale, è facile intuire che alle Seychelles fanno un ampio uso delle spezie. Perché non approfittarne facendo la spesa al mercato? Mettere in valigia un po’ di cannella, di curry o di vaniglia è un ottimo modo per avere un ricordo delizioso della vacanza.

Il clima

Anche il clima rientra tra le ragioni da considerare per organizzare un viaggio alle Seychelles. Anche se piove, infatti, qui va sempre caldo: ci si può dimenticare di cappotti e felpe, visto che le temperature molto raramente vanno sotto i 20 gradi. In linea di massima, le condizioni ambientali migliori si trovano tra marzo e novembre.

Il tour delle isole

Chi si reca alle Seychelles non può fare a meno di conoscere tutto l’arcipelago: un tour delle isole è quasi d’obbligo. Le guide locali non mancano, e spesso parlano anche in italiano: grazie a loro ci si può spostare tra un isolotto e l’altro a bordo di una barca, senza rischi.

La natura

Gli amanti della natura rimangono entusiasti dopo aver viaggiato alle Seychelles: flora e fauna sono regine da queste parti. Per dedicarsi al birdwatching è consigliabile andare nella riserva naturale dell’isola di Cousin, dove si possono trovare le gallinelle d’acqua, le tortore rosse e le sterne. Ma le vere protagoniste dell’arcipelago sono le tartarughe giganti.

In bici

Può essere un’idea interessante quella di scoprire le Seychelles in bici: e se anche ci si dovesse imbattere in una tartaruga, non c’è niente di cui preoccuparsi, poiché si rivelerà di sicuro mansueta. Sulla Digue, la bici è il solo mezzo di locomozione utilizzato, a parte i carri che vengono trainati dai buoi.

Il tramonto

Infine, ultimo ma non meno significativo motivo per andare alle Seychelles, il tramonto: si presta a fotografie uniche, da condividere subito sui social network per suscitare l’invidia di tutti gli amici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *