Tutto sulle Polizze per il Settore turistico

All’interno del settore turistico esiste una normativa che prevede l’obbligatorietà di sottoscrizione di una polizza assicurativa per gli intermediari e gli operatori. La legge attuata è la n. 115 entrata in vigore il 18 agosto 2015 e obbligatoria a partire dal 1 gennaio 2016 e parte da una normativa europea
Tutti gli operatori del settore turistico ovvero agenzie di viaggio, tour operator e albergatori sono tenuti a tutelare la propria attività e le esperienze dei propri clienti attraverso una specifica polizza turistica. Ogni operatore e intermediario può sottoscrivere una polizza di assicurazione ad hoc per la propria professione a seconda del genere di attività svolta e dalle clausole che si ritengono necessarie. La polizza è molto flessibile sia dal punto di vista dei massimali che delle garanzie, grazie ad un’offerta molto variegata proposta dalle agenzie di assicurazione.
Le agenzie offrono anche
pacchetti assocurativi all inclusive multirischi per gli operatori del turismo che garantiscono una copertura completa da tutti i possibili rischi come per esempio:

  • l’assistenza sanitaria,
  • le spese mediche,
  • l’assistenza alla persona,
  • gli infortuni,
  • l’assistenza domiciliare dopo il rientro,
  • lo smarrimento o il furto dei bagagli,
  • i rimpatri anticipati,
  • gli annullamenti di voli e vacanze,
  • i ritardi dei voli,
  • le responsabilità civili.

Possono essere stipulate anche polizze ad hoc a favore dei clienti dell’agenzia, specifiche polizze per la responsabilità civile di tipo professionale e assicurazioni multirischi degli uffici e degli spazi di lavoro.

L’assicurazione per gli operatori turistici copre anche i casi di insolvenza e fallimento dell’intermediario o dell’organizzazione che possono intercorrere durante l’attività, obbligandoli al rimborso completo della spesa dei clienti. Questa clausola va a sostituirsi al vecchio Fondo Nazionale di Garanzia, ora cessato, che offriva sostegno in casistiche di questo tipo, elemento previsto dal Codice del Turismo, che oggi fa discutere gli interessati del settore.

Per gli albergatori le compagnie assicurative propongono soluzioni specifiche sia multirischi che in un unico contratto coprono tutte le esigenze della struttura sia polizze su misura che si adattano alle necessità specifiche di ogni realtà. Le garanzie offerte dalle assicurazioni dedicate agli albergatori offrono tutele di responsabilità civile, eventuali incendi, furti, tutele legali e rotture di lastre di vetro o insegne, in aggiunta all’assicurazione dell’immobile stesso nei casi previsti dal contratto.
I clienti degli hotel grazie a queste polizze avranno una maggiore tutela contro scippi, rapine e furti all’interno e all’esterno della struttura, rimborsi per interruzioni della vacanza prepagata in caso di infortunio o di annullamento, assistenza medica se necessaria e molto altro ancora.
A seconda della dimensione dell’azienda che opera nel settore turistico le compagnie assicurative offrono protezioni a costi più o meno impegnativi, con premi di diversa entità e tutele differenti.  Com’è chiaro, nel caso di importanti tour operator internazionali o di grandi catene alberghiere che vedono un maggior numero di clienti la spesa assicurativa cambia rispetto a quella di piccole realtà locali gestite a livello famigliare o da un socio unico, così come variano le esigenze specifiche di questi operatori del settore turistico.

Internet mette a disposizione molti comparatori di polizze online, come ad esempio Mio Assicuratore, un innovativo portale di comparazione di ultima generazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *