Come vendere casa in tempo di crisi

Vendere casa in questo periodo non è la cosa più facile del mondo ma questo non significa che sia impossibile. Possiamo essere spinti da diversi motivi: bisogno di liquidità, voglia di cambiamento, necessità lavorative etc. L’importante è non lasciarsi sopraffare dalla fretta e della voglia di chiudere l’affare, rimanere lucidi e realisti e, se necessario, affidarsi a degli intermediari esperti.

Il primo punto da sottolineare è che difficilmente riuscirai a rivendere casa allo stesso prezzo al quale l’hai acquistata. I motivi sono fondamentalmente due: la svalutazione del mattone e l’effettivo deprezzamento del tuo immobile dovuto all’età. Un edificio costruito nel 2010 varrà sicuramente di più di uno costruito negli anni ’70. Avrà gli adeguamenti antisismici a norma, un attestato di prestazione energetica . A, finiture interne nuove e infissi perfettamente funzionanti. Date queste considerazioni dobbiamo riuscire a valutare obiettivamente il nostro immobile e fissare un giusto prezzo che tenga anche conto delle tendenze di mercato e della domanda immobiliare di questo particolare periodo storico.

Come seconda cosa dobbiamo evitare di ragionare secondo la logica del: “Non ho fretta di vendere dunque posso chiedere di più”. Non è un buon momento per giocare al rialzo e non sarebbe in ogni caso molto intelligente farlo nell’era di internet. Se in base a questa logica il vostro annuncio circola su internet invariato per diversi mesi, un potenziale acquirente sarà più invogliato nel chiedere un ribasso del prezzo, sicuro di non avere concorrenti. Per questo non scartate mai nessuna richiesta a priori ma cercate di entrare in contatto con il potenziale acquirente e di intavolare una trattativa.

In ultimo non disdegnate a priori le agenzie immobiliari. La tentazione del fai-da-te per risparmiare i soldi della mediazione è sempre tanta ma non conviene come si pensa. Il risparmio è assicurato solo nel momento in cui si riesce a vendere casa subito e al prezzo desiderato ma accade molto raramente. In questi casi rimanere in una situazione di stallo per diversi mesi non giova a nessuno, né a voi né alla vostra casa. Un agente professionista può senz’altro fare la differenza fra un immobile invenduto e un vero affare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *