Il Museo Porsche festeggia i tre milioni di visitatori

Il Museo Porsche, situato nella bella città di Stoccarda, in Germania, ha raggiunto i tre milioni di presenze. Il direttore del Museo Achim Stejskal ha reso felici i tremilionesimi visitatori in modo del tutto adeguato: per un intero fine settimana, una 911 Cabriolet a loro disposizione, un gioiellino Porsche; inutile  raccontare la gioia dei visitatori, Justine e David Boscaglia arrivati per ammirare il museo addirittura dall’Australia, in particolare da Melbourne.

Il Museo Porsche attrae appassionati dalla Germania, dall’Europa e da tutto il mondo.

“Più del 50% dei nostri visitatori proviene da un altro Paese”, ha precisato il direttore Stejskal. Inaugurato solo nel 2009, il museo ha subito fatto registrare un boom di visitatori. A Giugno 2011 è stato festeggiato il primo milione di visitatori, a Dicembre 2013 il secondo.
Nel 2016, il Museo Porsche ha presentato molte novità, con il Porsche touch wall, ossia una parete interattiva che invita il visitatore a porsi domande sulla storia dell’azienda. La parete interattiva è lunga ben dodici metri, ed è divisa in livelli, una per ogni decennio di storia Porsche. Immagini, porschedisegni, poster e pubblicità ogni periodo è rappresentato al meglio per dare un’idea dell’evoluzione del brand.

Altra novità, l’installazione audio interattiva Porsche in the Mix dove ogni visitatore può selezionare il suo modello preferito fra sette modelli di vetture disponibili facendo risuonare il caratteristico rombo. Vera musica per gli appassionati del marchio. E’ possibile anche ascoltare il suono degli indicatori di direzione e la chiusura delle porte.
Il Museo Porsche è aperto dal martedì alla domenica e in tutte le festività nazionali dalle 9:00 alle 18:00.

Torniamo in Italia, con la Targa Florio.

La Porsche ha fatto storia anche nel nostro paese, basta pensare ad una delle più suggestive corse che si sono disputate in Italia, ed in particolare in Sicilia. Ovviamente parliamo della Targa Florio. Il percorso originario era di 148 km, un strada difficile, rischiosa, leggendaria per marchi che hanno contribuito alla sua storia come Porsche, Alfa Romeo, Ferrari e piloti del calibro di Tazio Nuvolari, Stirling Moss, Jackie Icks, Gijs van Lennep. Campioni che hanno vissuto e fatto vivere a tantissimi appassionati la Targa Florio a bordo di esemplari esclusivi e potenti. Ancora oggi si corre la Targa, anche se il percorso è stato ridotto a circa sei chilometri, una passerella per chi di motori se ne intende o si accontenta di bearsi alla vista di queste belve fiere e d’acciaio. Ammirate i nuovi modelli della Porsche Roma e realizzate il vostro sogno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *