Polpette di Ceci

I benefici del mangiare verdure e legumi sono noti ma, nonostante ciò, molto spesso questi alimenti vengono trascurati.

Il motivo deriva un po’ dalla preparazione che richiedono ed un po’ per colpa del loro aspetto poco invitante e gustoso.

Un buon metodo per superare questo problema e, perché no, anche di divertirsi in cucina è  quindi iniziare a creare delle ricette sfiziose ed allo stesso tempo semplici che non richiedono molto tempo, con questi ingredienti.

Utilizzate moltissimo come deliziosi antipasti o anche come secondi piatti delicati nei ristoranti vegetariani, le polpettine di ceci, sono un ottimo modo per rendere questi legumi golosi ed invitanti anche per i più piccoli.

Con una preparazione totale di circa 45 minuti totali, le polpettine di ceci, hanno un procedimento abbastanza semplice.

Gli ingredienti di cui avrete bisogno sono:

  • Ceci (precedentemente bolliti)
  • 1 patata bollita
  • Pangrattato
  • Una manciata di semi di sesamo
  • Olio extra vergine d’oliva
  • Sale e pepe q.b.
  • Qualche mandorla tritata
  • Uno spicchio di aglio

Procedimento da seguire:

Iniziate tritando insieme nel mixer i ceci, le mandorle, l’aglio aggiungendo sale e pepe a vostro piacimento.

Prendete poi la patata bollita e schiacciatela con una forchetta, fino a creare una sorta di purea morbida e compatta.

Mischiate il tutto ed iniziate a creare le polpettine ripassandole nel pangrattato semplice o, se preferite, mischiato ai semi di sesamo.

A questo punto, non vi resta che infornare le polpettine a 180°  per circa 20 minuti. A metà cottura giratele in modo da rendere la crosta di pangrattato dorata, croccante ed uniforme.

Altrimenti, un’alternativa più rapida (e probabilmente anche più gustosa), è cuocerle in padella con un’abbondante quantità di olio.

Infine, se scegliete di utilizzare le vostre polpette come secondo piatto, potete affiancarle con un contorno di chips di verdure o con un’insalata di pomodori, per dare un tocco di colore e freschezza al vostro piatto.

Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *