L’importanza degli spot: il boom di vendite di Didiesse Frog, la macchinetta di Uomini e donne

A riprova dell’importanza che la pubblicità può avere nella vendita di un prodotto, un elettrodomestico le cui vendite hanno subito un’impennata è la Didiesse Frog per espresso: la macchinetta in questione ha fatto la sua comparsa In una puntata di “Uomini e Donne”, amata trasmissione condotta da Maria De Filippi: ; in seguito a questa puntata la vendita del prodotto è aumentata in maniera consistente.

Molti si chiedono se la qualità della macchina Frog sia davvero meritevole di tanta attenzione oppure se il boom sia legato soltanto alla sua visibilità in tv: in realtà la macchinetta è di buona qualità e richiede poca manutenzione, oltre a essere disponibile in vari formati.

Il design del prodotto è volutamente creato per adattarsi ad ogni tipo di arredamento: è infatti disponibile sia nella versione base(Frog Revolution) che in quella dotata di vaporizzatore (Frog Vapor). Proprio per l’ampia scelta disponibile essa si può adattare sia al contesto domestico che ad un ufficio.

Grazie alla sua testimonial d’eccezione, l’opinionista Tina Cipollari, la Didiesse ha quindi conquistato il pubblico a casa, compresi i più affezionati alla classica moka.  Non solo: i telespettatori hanno voluto abbinare l’acquisto di questo prodotto al caffè adoperato nello studio di canale 5, così da assaporare lo stesso aroma del caffè offerto durante il programma. Il caffè in questione è il caffè Borbone, altro prodotti che ha visto aumentare il suo fatturato.

Il costo è relativamente basso della macchina Frog (tenendo conto che il suo funzionamento è immediato e semplice, ma di ottima qualità, il prezzo è contenuto: esso oscilla tra i 153 e i 200 euro) e quindi gli acquirenti più restii non hanno potuto che portarne uno in casa propria, scegliendo anche un colore diverso da quello blu di “Uomini e Donne” e magari abbinando accessori (porta bicchieri, porta zollette di zucchero ecc) differenti, anche perché questi accessori si acquistano a parte e non sono necessari in casa, dove le posate e lo zucchero si posano negli appositi scomparti (mentre magari chi vuole installare la Didiesse Frog in ufficio può necessitare degli optional).

Il fatto che vi sia stato un boom delle vendite di questa macchinetta e del caffè Borbone solo dopo la pubblicità televisiva non deve scoraggiare i diffidenti: la qualità c’è, la notorietà è arrivata grazie alla tv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *